Le 5 poesie più belle di Pablo Neruda

Carnalità, forza, sensualità e passione: c’è tutto questo e molto altro nelle poesie di Pablo Neruda, uno dei poeti più amati di sempre, che con i suoi componimenti ha fatto sognare (e innamorare) milioni di lettori in tutto il mondo. Classe 1904, lo scrittore cileno ha vissuto un’esistenza segnata da grandi passioni e amori, che ha raccontato grazie alla sua abile penna. Nel 1971 ha vinto il premio Nobel per la Letteratura, un riconoscimento che l’ha consacrato nell’Olimpo dei grandi poeti, rendendo immortali le sue meravigliose poesie.

Le opere di Neruda d’altronde hanno qualcosa di speciale. Il suo è un romanticismo fuori dal comune, che ha ispirato storie d’amore e regalato grandi emozioni. Non a caso ancora oggi sono tantissimi gli amanti che prendono in prestito i suoi versi per raccontare sogni e passioni proibite.

Scegliere le poesie più belle fra le tante scritte da Pablo Neruda è davvero complicato, ma abbiamo cercato di fare una selezione fra le più emozionanti.

“Se tu mi dimentichi” – Si tratta di una poesia d’amore dedicata a Matilde Urrutia, cantante cilena molto più giovane del poeta che conobbe durante un avventuroso viaggio in Messico. I due iniziarono una relazione nel 1952 e si trasferirono in Italia, a Capri, dove il poeta compose questi versi.

“Non t’amo se non perché t’amo” – Questo è senza dubbio uno dei sonetti più famosi di Neruda, inserto nella raccolta “Cento sonetti d’amore” e scritto nel 1959.

“Il mio cane è morto” – Una poesia che ha toccato il cuore di milioni di persone e che racconta un amore profondo e fortissimo. In questo componimento Neruda si mette a nudo svelando i suoi affetti più intimi.

“Non star lontana da me” – Questo sonetto d’amore è uno dei più raffinati scritti da Pablo Neruda, con una metrica molto particolare, che ha incuriosito gli studiosi e fatto innamorare i lettori.

“Il tuo sorriso” – Una poesia d’amore dedicata a Delia Del Carril, argentina bellissima conosciuta nel 1927 a Madrid, che sarebbe diventata in seguito sua moglie. Fu lei a segnare una pagina importante nella vita di Neruda, avvicinandolo al marxismo.

Cerca

Chi sono

Sono nato e vivo nelle Marche, una regione dove le montagne, le colline e il mare cullano i mieii sogni, parlano al mio animo e ritornano con accenni e ricordi nei miei scritti. Il mio amore per la poesia è iniziato tra i banchi di scuola e si è rinnovato sempre con intensità. Ho iniziato a scrivere poesie nel 2000 ed ancora oggi coltivo questa passione. Una ricerca costante, un viaggio nel cuore dell’uomo.

Questo sito utilizza Cookie tecnici per la corretta visualizzazione e funzionamento del sito e per migliorare l'esperienza di navigazione; utilizza cookies di terze parti solo per analisi statistica anonima di navigazione. Questo sito non raccoglie dati personali o dati anagrafici in nessuna sua pagina. accettando di proseguire accetti anche l'utilizzo dei cookies. Per saperne di più e per prendere visione dell’informativa dettagliata, l’Utente può consultare la nostra cookie policy