Leopardi: la sua Recanati tra poesia e realtà

Magico, unico e tutto da conoscere: il territorio leopardiano è una continua scoperta. Era il 1837, quando questo grande poeta nacque a Recanati, dove trascorse gran parte della sua vita, realizzando delle opere immortali. Le Marche, i suoi paesaggi, i profumi e le atmosfere hanno influenzato la produzione letteraria di Giacomo Leopardi, rendendola unica.


Il viaggio sulle tracce del Giovane Favoloso parte da Palazzo Leopardi, la sua casa natale, oggi aperta al pubblico e ancora abitata dai discendenti. L’abitazione venne ristrutturata a metà del XVIII secolo dall’architetto Carlo Orazio Leopardi, rendendo ancora più suggestivo e magico questo luogo. La zona più bella del palazzo è senza dubbio la biblioteca, dove sono custoditi oltre 20 mila volumi collezionati nel corso della sua esistenza dal poeta e dal padre, Monaldo. A poca distanza si trova la Piazzetta del Sabato del Villaggio su cui si affaccia il Palazzo. Spostando lo sguardo si può ammirare anche la casa di Silvia, la donna amata da Leopardi e citata in tante poesie, e la chiesa di Santa Maria in Montemorello, dove venne battezzato nel 1798.



Nel parco che circonda l’edificio si trova il Centro Mondiale della Poesia e della Cultura, dove si svolgono attualmente convegni, conferenze, manifestazioni culturali e seminari. Passeggiando si può scoprire il percorso che Leopardi realizzava tutte le sere, per lasciarsi ispirare dal paesaggio circostante. Il sentiero conduce sino al Colle dell’Infinito, ossia il Monte Tabor, da cui si godeva di uno strepitoso panorama. Fu questa vista ad ispirare, a soli 21 anni, la creazione dell’Infinito una delle poesie più belle e struggenti del poeta.

A Recanati d’altronde ogni angolo racconta un pezzetto di storia di Leopardi. C’è Palazzo Antici-Mattei, la casa di Adelaide, la madre di Leopardi, ma anche la Torre citata nella poesia Il Passero Solitario, situata all’interno del chiostro di Sant’Agostino e colpita da un fulmine. Infine troviamo la Chiesa di San Leopardo, edificata per volere della famiglia Leopardi, che ospita una cripta, e la
Chiesa di Santa Maria di Varano, che sorge nelle vicinanze del cimitero civico di Recanati e ospita la tomba di famiglia dei Leopardi, con le sepolture di Monaldo e Paolina.

Cerca

Chi sono

Sono nato e vivo nelle Marche, una regione dove le montagne, le colline e il mare cullano i mieii sogni, parlano al mio animo e ritornano con accenni e ricordi nei miei scritti. Il mio amore per la poesia è iniziato tra i banchi di scuola e si è rinnovato sempre con intensità. Ho iniziato a scrivere poesie nel 2000 ed ancora oggi coltivo questa passione. Una ricerca costante, un viaggio nel cuore dell’uomo.

Questo sito utilizza Cookie tecnici per la corretta visualizzazione e funzionamento del sito e per migliorare l'esperienza di navigazione; utilizza cookies di terze parti solo per analisi statistica anonima di navigazione. Questo sito non raccoglie dati personali o dati anagrafici in nessuna sua pagina. accenttando di proseguire accetti anche l'utilizzo dei cookies. Per saperne di più e per prendere visione dell’informativa dettagliata, l’Utente può consultare la nostra cookie policy