Pensieri amici

  • Susanna Polimanti

    "Quello di Marco Fortuna è uno stile personalissimo per una poetica autobiografica, sincera, senza fronzoli e orpelli. Il verso è incentrato sul fluire spontaneo e si trasfigura in poesia della vita; la forma introspettiva fa leva sul valore evocativo, quasi magico, della parola, sulla sua suggestione fonica, sulle tante sfumature musicali e sul simbolismo." Continua

  • Fabrizio De Rossi Re

    “Musicando il testo “Nulla si dissolve” di Marco Fortuna, ho avuto fin dai primi momenti una sensazione particolare, non comune, anzi piuttosto rara. La musica su quel testo sgorgava in maniera diretta, senza intermediari, senza le frequenti sofferenze di adattamento al segno ritmico che la musica impone alla poesia.Ho subito pensato che il poeta, con evidenza, scrivesse come se dovesse già “cantare” la sua lirica.”
    Continua

  • Roberta Silvestrini

    “…l’amore descritto scaturisce in me ricordi, emozioni e sensazioni intense. Grazie Marco, l’uomo ha bisogno di tanto amore.”
    Continua

  • Davide Martelli

    “Come pochi poeti riesce a coniugare perfettamente immagini limpide della curiosità infantile e profonde riflessioni di una matura saggezza.”
    Continua

  • Sergio Soldani

    "La poesia del giovane Marco Fortuna è una scalata, talora anche faticosamente forsennata, verso l’amore romantico e violentemente astratto di germaniche origini. La ricerca ostinata della donna angelicata nell’era del tecnologismo esasperato, la funzione di tale incedere spirituale, non riempie soltanto quell’attuale vuoto di sentimentalità, sostituito dal cinico prototipismo, ma incoraggia alla consultazione attenta dell’emergere di alcuni valori etici che fanno di questi versi, quasi un’icona a una sì tormentata, ma vera placidità dell’amore se volgiamo, di coppia!"

  • Marco Rotunno

    "Leggendo le poesie di Marco Fortuna ho viaggiato attraverso mondi interiori, lontani continenti, ho provato emozioni, ho sentito fragranze, ho volato al di là del cielo sino all’Iperuranio." [dalla prefazione al libro "Dimmi le parole"]
    Continua

  • Mara Gaggia

    I suoi libri sono la giusta voce fuori da questo coro così stonato nel quale tutti siamo immersi senza rendercene conto. Un urlo silenzioso, una voce potente filtrata da semplici versi. Una dolcezza infinita che si rinnova pagina dopo pagina, che diventa poi ricerca, azione. Il lavoro di Marco mi ha spinta a non smettere di cercare e cercarmi, mi ha ricordato l’importanza della meraviglia, la stessa che si trova tra le pagine dei suoi libri.
    Continua

I miei occhi

Le mie orecchie

Il mio naso

La mia bocca

Le mie mani





Contattami

T: 327 54 14 197
E: marcofortuna74@gmail.com

Informazioni